Palermo – Uno scheletro di un edificio a tre piani rialzati, abbandonato da più di dieci anni, al centro di un “mare verde” fatto di alberi di mandarini nel cuore di Ciaculli, frazione di Palermo. Un mandarineto di oltre 1850 metri quadrati che oggi ospita una struttura che si propone come uno spazio alternativo per la sperimentazione artistica e la promozione della legalità.

 

Leggi tutto:

https://www.balarm.it/articoli/magazine/mandarinarte-rinasce-un-bene-sottratto-alla-mafia-9001